Home page Forum Specializzazioni RIASSETTO SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE

Stai visualizzando 11 post - dal 31 a 41 (di 41 totali)
  • Autore
    Post
  • patero
    Membro
    N. di post: 66

    Ho chiuso in fretta il post di prima e continuo qui:

    in definitiva più considero il concorso nazionale, più mi sembra impossibile dai!!!

    Per farlo funzionare si dovrebbe partire con i nuovi iscritti a medicina e chirurgia dell'anno prossimo:

    -tutti esami a crocette (come neigli altri paesi europei), che garantiscono di certo un'obiettività maggiore del colloquio orale
    -distruzione del libretto universitario per evitare che il prof decida il tuo voto chiedendo un'aiutino ai voti che vede nelle pagine del libretto per quelle valutazioni che dovranno per forza essere fatte senza crocette (tipo valutazione del tirocinio in ospedale)
    -punteggio finale di tesi uguale in ogni parte d'italia e abolizione della lode (che è solo un elemento di confusione!! diamo il 31 casomai, ma la lode che è??

    A quel punto sarebbe possibile valutare il voto di laurea ed i punteggi negli esami (ci sarebbe sempre un certo grado di ingiustizia, ma meno).

    Si deve comunque fare qualcosa per evitare il vagabondaggio, però al momento mi vengono solo idee in stile Lega Nord ma l'imbarazzo di esprimermi in termini ed idee che possano essere affiancate all'ideologia e alla poetica di questo partito è troppo forte, quindi rinuncio.

    Anonimo
    Ospite
    N. di post: 842

    scrivi molto bene patero, meriti un posto in specialità ad honorem!

    patero
    Membro
    N. di post: 66

    non mi resta che augurarmi che tu sia una direttrice di scuola di specialità, iset!!!
    Così verrò a batter cassa da te al prossimo concorso  ;D

    Anonimo
    Ospite
    N. di post: 842

    potresti buttarti sulla scrittura, di best seller medical-drama…eheheh

    …non ti conosco ma è raro trovare studenti con un linguaggio articolato, fluido e ironico come il tuo…

    alla prossima|

    webmaster
    Membro
    N. di post: 443

    Se uno ha voglia di metter su famiglia in fretta e stare a casa con il fidanzatino, può anche fare la segretaria a 18 anni….sarebbero 10 anni che uno lavora già…e lo stesso ragionamento si può fare ora…Se uno ha voglia di lavorare di lavori ce ne sono tanti, guardie mediche, sostituzioni ecc….ma se uno vuole diventare un super specialista la strada è ancora lunga, e deve continuare a fare lo studente schiavo per un pò. E' tutta questione di scelte….Vuoi emanciparti subito?fai guardie mediche a vita come fanno in tanti, guadagnerai 4mila euro al mese, e in 2 anni compri casa senza nemmeno un mutuo!vuoi diventare super specialista?lecca il culo altri 5-6-7 anni e poi prendi una borsa di studio a 800 al mese al S.Orsola o un lavoro a 2500 in un PS di montagna con i drogati di notte mentre i tuoi figli ti aspettano a casa!

    Anonimo
    Ospite
    N. di post: 842

    scusa web, ma è un discorso il tuo che, seppur vero per certi versi, fa un po' acqua in altri.

    Essere un medico non vuol dire leccare il qlo o essere costretti sempre a scegliere fra una merda + grande e una merda più piccola(scusa i termini)…e un concorso Nazionale non preserverà dal dover mettersi a tappetino.

    Perché se parliam di altri paesi in cui il concorso nazionale funziona, occorre anche estendere il campo al fatto che forse forse, le persone li', durante il percorso di studi..son anche tutelate un pochettino meglio.

    Non so se ricordo male, ma anni fa la mia amica ha fatto erasmus in Francia..e li' i tirocinanti durante il corso di studi…son pagati.

    Non molto ma è già qualcosa…

    Il_Volatore
    Membro
    N. di post: 138

    Ragazzi, sono le 2 e sono cotto quindi perdonatemi..:

    [quote author=patero link=topic=500.msg7995#msg7995 date=1257188199]
    -tutti esami a crocette (come neigli altri paesi europei), che garantiscono di certo un'obiettività maggiore del colloquio orale[/quote]

    è possibile quando si parla di "altri stati europei" specificare quali? Conoscendo discretamente il sistema anglosassone e quello est-europeo, ti assicuro che in nessuno vige il sistema "tutto crocette/niente orale"

    quote :

    -distruzione del libretto universitario per evitare che il prof decida il tuo voto chiedendo un'aiutino ai voti che vede nelle pagine del libretto per quelle valutazioni che dovranno per forza essere fatte senza crocette (tipo valutazione del tirocinio in ospedale)

    direi che la cosa si sta già attuando con uniwex (e poi almaesami) – è solo che alcuni prof sono un po' "tardi" ;D nel passare al nuovo sistema

    quote :

    -punteggio finale di tesi uguale in ogni parte d'italia e abolizione della lode (che è solo un elemento di confusione!! diamo il 31 casomai, ma la lode che è??

    punto primo: evidentemente impossibile.
    punto secondo: non ho capito se ti riferisci alla lode di laurea o di esame. Se si tratta della seconda, lo trovo sbagliato. La lode viene data allo studente che dimostra una comprensione (e una fruizione) della materia superiore a quanto banalmente richiesto. E' al contempo un riconoscimento ed un incoraggiamento, e solo surrettizziamente entra nel "calcolo della media". Certo oggi se ne abusa!

    quote :

    Si deve comunque fare qualcosa per evitare il vagabondaggio

    Oltre ad essere evidentemente illegale già solo per principio, perchè mai lo si dovrebbe fare!? Il sistema qui fa schifo proprio perchè "non vince mai il migliore". E se questo "migliore" viene da Milano Catania Bordeaux Sarajevo Varsavia Santiago Cambridge Bologna Colonia Budapest etc. che differenza fa? Perchè all'estero è proprio così e da noi non dovrebbe esserlo?

    In ultimo, continuo a credere che considerare "l'esame nazionale" panacea di tutti i mali sia assurdo. Questo perchè come giustamente si è detto non esistono (e non possono nemmeno esistere – credo ci sia addirittura un comma costituzionale!) atenei uguali, e tantomeno esistono specialità uguali o fungibili!!

    sommorto  ;D 'notte!

    patero
    Membro
    N. di post: 66

    rispondo brevemente solo sul punto del vagabondaggio visto che tutti gli altri sono abbastanza chiari e mi sembra che siano semplicemente essere stati un po' letti superficialmente da te, visto che erano le 3… ;D

    intendo il NOSTRO VAGABONDAGGIO, cioè che NOI veniamo presi e sbattuti in un posto a caso in italia… non ho nenahce posto la questione che poni tu perchè non esiste assolutamente il problema.

    Piuttosto mettiamo le quote azzurre!!! ;D

    Il_Volatore
    Membro
    N. di post: 138

    che vuoi farci , alle 3 stavo scrivendo praticamente in trance  ;D ..(tu invece che scusona hai per la poca chiarezza – ci vuole tanto a scrivere "assegnazione del posto su base nazionale" invece di "vagabondaggio"  ;D ?)

    E comunque stavo facendo un discorso diverso. Il concorso "nazionale", è ormai ovvio, non va. Ma non per i motivi (IMHO) da te citati. Prova ne sia che da altre parti dove si adottano selezioni su base nazionale, le cose funzionano. E naturalmente vengono valutati carriera, pubblicazioni, etc. Ci mancherebbe.
    Perciò la mia domanda resta: non è che da noi i casini vengono fuori perchè, oltre al concorso, anche il resto attorno fa pena?

    Sempre IMHO, ripeto, il problema è che da noi le scuole di specialità non essendo obbligate a competere, "fanno cartello". Quindi benvenuta manovalanza a costo 0 e quieto vivere (liste d'attesa e paraculismi vari per entrare) e addio merito.

    patero
    Membro
    N. di post: 66

    vagabondaggio era facile da interpretare leggendo il mio post precedente…

    continuo a ritenere un problema molto importante il fatto che in alcune faocltà di medicina e chirurgia si diano sei-otto punti di tesi per la valutazione finale ed in altre 13 o magari anche di più (dovrei informarmi anche su sassari, come fanno ad avere voto medio di laurea 111 virgola spiccioli).

    Credo che lì dove c'è il concorso nazionale si siano preoccupati, prima di istituirlo, di avere criteri di valutazione abbastanza omogenei.

    La manovalanza a costo zero è tuttavia una cosa a cui io, da manovalante, non rinuncerei, visto il rischio di aver in regalo dalla polizia due meravigliosi bracciali cromati alla prima guardia medica. Quindi quella molto probabilmente resterebbe in buona parte…

    Ma è anche vero che i nostri prof dovrebbero rinunciare a molte publicazioni e lavori…e lì si che ne risentirebbero!!

    In definitiva il concorso nazionale non si farà:
    -per garantire fedeli servitori ai prof
    -per impossibilità oggettiva di valutazione del curriculum universitario (partendo dal presupposto che è necessario e giusto che si valuti la carriera universitaria)

    Aspetto per domani un comunicato in cui si ufficilizzerà il concorso nazionale :D!!

    Il_Volatore
    Membro
    N. di post: 138

    [quote author=patero link=topic=500.msg8031#msg8031 date=1257506744]
    vagabondaggio era facile da interpretare leggendo il mio post precedente…[/quote]
    e fortuna che dovremmo essere una delle 'patrie' del metodo ermeneutico  ;D ..

    quote :

    Credo che lì dove c'è il concorso nazionale si siano preoccupati, prima di istituirlo, di avere criteri di valutazione abbastanza omogenei.

    In alcuni casi più o meno, in altri no, in altri il problema non si pone. Come sempre il mondo è vario e io continuo a sottolineare che i sistemi sono del tutto diversi.

    quote :

    La manovalanza a costo zero è tuttavia una cosa a cui io, da manovalante, non rinuncerei, visto il rischio di aver in regalo dalla polizia due meravigliosi bracciali cromati alla prima guardia medica.

    Credo che  nella storia il carcere abbia fatto "bene" solo a Jake Blues dei Blues Brothers  ;D , quindi ben venga (in Itaglia) tirocinio volontario. Però devo essere IO a decidere di farlo, non mi deve essere di fatto imposto col miraggio dell'ingresso in specialità (a parte il fatto che esiste una facoltà di SEI anni che dovrebbe farci diventare medici..si, si sto ridendo anch'io  ;D ). Ma se ad es. avessi già fatto l'internato prelaurea? E se fossi un drago e fossi già pronto oggi? E non dimentichiamoci poi quei bei fenomeni 'a corredo' della condizione di questuante, tipo calci negli stinchi tra "quelli che aspettano", gare di leccaculismo senza premio, niente $, adesione acritica a tutto quello che viene propinato -anche le cose più insulse- onde non finire nella lista dei rompibeep, etc.
    A me sta roba fa venire il voltastomaco, sbaglio?

    quote :

    Aspetto per domani un comunicato in cui si ufficilizzerà il concorso nazionale :D!!

    ;D
    Sarà il giorno che premerò il pulsante "DETONATE NOW" nel mio congegno di controllo della bomba piazzata al ministero, cosa che per inspiegabili motivi non ho fatto finora  ;D

Stai visualizzando 11 post - dal 31 a 41 (di 41 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.