Svizzera

Home/Estero/Svizzera

Home page Forum Estero Svizzera

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • webmaster
    Membro
    N. di post: 443

    Intanto devi ottenere il riconoscimento del diploma di laurea presso l'apposita commissione della fmh (naturalmente pagando e con un pò di pazienza vista la pignoleria elvetica)
    Non esiste un concorso di ammissione ma il sistema è basato sull'assistentato di formazione. esistono dei programmi federali che stsabiliscono i criteri che soddisfano il profilo della specializzazione e un'elenco di istituti considerati idonei a formare lo specializzando.
    si tratta di cercare un posto vacante ed essere scelti.
    tieni conto che il numero di posti è spesso molto esiguo.

    webmaster
    Membro
    N. di post: 443

    [quote author=giovanni83 link=topic=44.msg163#msg163 date=1173445927]
    Innanzitutto in Svizzera non esiste il concetto di “scuola”: lo specializzando è chiamato assistente (quindi tu dovresti cercare un posto da assistente) ed è considerato uno strutturato in formazione. La formazione avviene a carico dei singoli ospedali (carico sia economico che organizzativo) i quali sono autorizzati dall’FMH a fare formazione in base alle strutture in loro possesso, in questo modo essi sono distinti in ospedali di categoria A (sono quelli piü grandi, generalmente ospedali universitari), categoria B (piü piccoli) e C (piccoli ospedali provinciali).

    Questa differenze è fondamentale poiché:
    1. la maggior parte della formazione (in%) deve essere fatta in ospedali di categoria A secondo regolamento FMH
    2. quasi tutti gli ospedali di categoria A sono in cantoni di lingua tedesca o francese e ovviamente devi parlare fluentemente quelle lingue per poter ambire ad uno di quei posti. Nel cantone italiano esistono due ospedali principalmente: Lugano e Bellinzona. Lugano è di categoria B, non so Bellinzona ma ti conviene informarti sul sito FMH perché è di importanza fondamentale.
    3. i posti in ospedali di categoria A sono i piü ambiti, quindi generalmente si concorre anche con un anno di anticipo rispetto alla ipotetica data di assunzione. Generalmente le assunzioni avvengono a Gennaio e Luglio per i posti di formazione specialistica, questo vuol dire che se a te interessa un posto a Zurigo per Luglio 2006 potrebbe essere giä tardi (non è detto, non è una regola, ma comunque devi muoverti con molto anticipo).

    Quindi riassumendo:
    1. lo specializzando (assistente) è un lavoratore (con contratto, malattia, ferie ecc) titolare di un contratto di lavoro a tempo determinato di durata annuale rinnovabile di anno in anno.
    2. Il datore di lavoro è l’ospedale per il quale si lavora.
    3. L’ente supervisore della formazione specialistica è l’FMH ossia l’ordine dei medici svizzero, l’università non c’entra nulla con la formazione tranne che il tuo direttore o qualche strutturato potrebbero essere docenti universitari.

    Come si ottiene un posto di formazione

    Bisogna individuare un ospedale dove si vuole lavorare e capire di che categoria sia (per ogni specialità nel sito dell’FMH è presente una lista degli ospedali dove si fa formazione e la relativa categoria); cercare sul sito relativo se vi siano posti di lavoro vacanti, se si, ti verrà richiesto di mandare un tuo curriculum vitae e poi verrai selezionato tra i vari concorrenti.
    Alcune precisazioni: la nostra laurea è riconosciuta senza dover sostenere esami, i nostri titoli specialistici sono riconosciuti bilateralmente senza bisogno di ulteriori esami.
    Chi deciderà se assumerti o meno è il direttore della clinica di concerto generalmente con il suo team, basandosi sul principio che se tu lavori con loro devi piacere piè o meno a tutti. Non so se sia utile andare di persona a conoscere prima il direttore della clinica, in quel caso abbi faccia tosta per saperti “vendere” bene per fargli capire che ci guadagna se ti assume. L’assunzione è generalmente pulita e meritocratica, ma attento perché il tuo curriculum puö essere valutato in base anche al lavoro che vuoi fare: un collega ortopedico con un curriculum molto buono voleva concorrere per un posto in chirurgia ortopedica pediatrica ma non avendo mai lavorato in un reparto pediatrico è stato considerato non idoneo (racconto aneddotico, ovviamente prendilo come tale). Per chirurgia plastica i 2 anni di ch. generale se non sbaglio devono essere svolti in precedenza, ma forse 1 anno lo puoi fare anche in “itinere” ma non sono sicuro (per NCH è cosi)

    Cosa si fa se sei assunto

    Allora, io non so quali siano le tue intenzioni, cioè se lasciare per sempre la specializzazione italiana o farti solo un periodo limitato in Svizzera. Qui comunque come dici tu devi lavorare 2 anni in chirurgia generale, 1 in una branca chirurgica affine (non so quale, forse anche NCH) e tre anni in ch. plastica. Devi sapere che quando tu lavori in un reparto (ammettiamo ch. plastica), la tua posizione potrebbe essere quella o di assistente interno al reparto o di assistente in formazione specialistica. Questo è molto importante perché solo gli assistenti che sono registrati in formazione specialistica possono computare la loro frequenza in quel reparto tra quella necessaria per avere il titolo di specialista nella specialità di quel determinato reparto, che è quello che a te interessa.
    Questo vuol dire che se in un reparto di ch. plastica sono presenti 3 posti da assistente, solo uno potrebbe essere da assistente in formazione e tu devi ottenere quello. Quindi per essere chiari, tu devi lavorare almeno 3 anni come assistente in formazione in un reparto di ch. plastica, 2 anni in ch. generale ma senza l’obbligo di avere questa volta un posto da assistente in formazione perché tu ti vuoi formare in ch. plastica, 1 anno nella branca affine senza ancora il predetto obbligo.

    Cosa succede se sei assunto come assistente in formazione (primo anno dei tre in ch. plastica)? Il fatto che ti assumano con contratto ecc. non vuol dire che tu hai la specializzazione in tasca. In fatti il sistema svizzero prevede che l’aspirante specialista sia sottoposto a giudizio di valutazione durante i primi 6 mesi di assunzione del primo anno. Se sarà ritenuto idoneo verrà confermato in formazione anche per il secondo anno, se no verrà comunicato al candidato che dopo una valutazione attenta delle tue capacità e personalità non è stato ritenuto idoneo per fare il chirurgo plastico. A quel punto il candidato ha il diritto di lavorare fino al termine dall’anno presso la clinica. Finito questo nulla gli vieta di chiedere al suo direttore un altro contratto annuale per un posto di non formazione o cercare un altro posto di formazione per la sua branca (cosa a quel punto non facile perché nel tuo curriculum risulta che qualcuno pensa che tu non sia idoneo).

    Orari di lavoro e retribuzione

    L’assistente deve lavorare per legge 50 ore settimanali (ovviamente poi se ne fanno sempre di piü, il medico è medico in tutto il mondo), l’orario di inizio nelle grosse cliniche è generalmente le 7:30 del mattino, ricordati che l’assistente è uno strutturato in formazione quindi può lavorare nei WE se di turno, notte, reperibilità ecc..

    Le vacanze sono 5 settimane l’anno piü le compensazioni: infatti le notti si fanno a cicli di 7 notti di seguito alle quali seguono 7 giorni liberi di compensazione (questo vuol dire un totale di 10 settimane all’anno libere fra ferie e compensazioni, le modalità di compensazione variano da clinica a clinica).

    L’assistente guadagna 4000 euro al mese al netto delle tasse come primo impiego, verso gli ultimi anni di specializzazione si arriva quasi a 7000 sempre al netto delle tasse. Da questi soldi devi pagarti sicuramente l’assistenza sanitaria che sono circa 143 euro al mese per un giovane di 28 anni. Il costo della vita è sorprendentemente vicino a quello di una qualsiasi grande città italiana. Io vivo a Berna, per sopravvivere (cioè avere una camera singola, alimenti e un po di svago), potrebbero bastare 800 euro al mese se stai attento. I dati sono impressionanti lo so, ma se ti concedi qualcosa in piü i costi salgono molto. In ogni caso non solo sei indipendente dalla tua famiglia, ma potresti benissimo mantenerne una tu e concederti discreti lussi.

    Allora spero di essere stato chiaro.

    Ti servono perö a mio parere ancora delle informazioni: Se ad esempio tu sei al secondo anno di specialità e vuoi finire tutto quanto in svizzera, il percorso fatto fino ad ora dovrebbe esserti riconosciuto da una commissione particolare dell’FMH e dunque in teoria dovresti fare solo 1 anno di ch. plastica e gli altri 3 propedeutici. Ho scritto in teoria perché la cosa che fondamentalmente ci distingue è che qui, oltre che finire in n totale di 6 anni devi anche rigorosamente completare il catalogo operatorio previsto per la tua specialità e devi farlo in un tempo minimo pari alla durata legale della specialità, ciö vuol dire che se sono previsti 200 operazioni per il titolo e tu arrivi qua che nel tuo catalogo ne hai 10, ti restano da fare 190 operazioni prima di poter aspirare a finire, impegno che a questo punto ti porterebbe piü in la con gli anni. In sostanza la durata legale è 6 anni, quella reale, anche per gli svizzeri, quasi sempre maggiore perché nessuno riesce a fare tutte le operazioni nei tempi previsti.
    Un altro avviso: se tu lavori come assistente in formazione in un reparto di ch. plastica ti dovrai confrontare con altri assistenti in formazione che hanno alle spalle almeno 3 anni di esperienza chirurgica fatta seriamente e ovviamente verrai confrontato con loro soprattutto per quello che sai fare. Non voglio spaventarti, ma apparteniamo a sistemi molto diversi nei quali puö essere difficile capire certi meccanismi se non li hai vissuti.
    Da ultimo ti ripeto di informarti se nel cantone italiano esistono cliniche di categoria A perché altrimenti devi rivolgerti ai cantoni di lingua tedesca o francese.

    Qualità della formazione

    A mio parere la Svizzera non è piü quel miracolo di cliniche fantascientifiche presenti nell’immaginario italiano degli anni 70. La particolarità del sistema è che la qualità degli ospedali, dell’assistenza e della formazione é generalmente levata e standardizzata, quello che manca sono delle cliniche veramente di eccellenza di riferimento europeo, questo è il frutto della frantumazione cantonale, ma è quello che tra l’altro è presente in Italia con ospedali come il S.Raffaele, l’istituto tumori, il Besta di Milano. Dal punto di vista dello specializzando di una branca chirurgica proveniente dall’Italia quello che interessa è trovare un posto dove gli si insegni il mestiere e dunque a operare. Ebbene qua è possibile, l’assistente di norma viene esposto progressivamente a tutta la patologia chirurgica e una volta terminato il percorso puö dire di avere veramente in mano una professione. Ovviamente ci sono dei posti dove fanno fare di piü e posti dove fanno fare di meno come da noi, quindi il discorso e sempre lo stesso bisogna trovare un reparto con pochi assistenti in modo che ci siano piü cose da operare.
    Io non conosco la tua situazione, ma basandomi sulla mia esperienza ti vorrei dire che la scelta di lasciare definitivamente la spec. italiana per venire qua devi ponderarla sul fatto che qua la formazione si fa bene ma in tempi piuttosto lunghi, generalmente non si finisce prima dei 34-35 anni. Questo perché quando lavori come assistente in realtà stai già facendo buona parte della carriera con buone retribuzioni e soprattutto con un posto di lavoro vero e dunque non importa se finisci un po’ dopo (dal loro punto di vista). In sostanza, se si vuole fare tutta la spec. qua bisogna diventare “svizzeri” considerando anche che sicuramente non tutto il percorso potrai farlo in canton Ticino che è l’unico di lingua italiana. Ricorda anche pero che da regolamento, se sei in formazione puoi fare qualche anno all’estero, che dunque potrebbe essere l’Italia (o l’America), nel qual caso perö dovrai essere pagato dall’ospedale che vai a frequentare.
    L’ambiente di lavoro è generalmente buono e in Svizzera si ha sempre un profondo rispetto per le persone che lavorano. Ho conosciuto una tua collega di Bari che è venuta qua per fare 6 mesi di frequenza in chirurgia plastica. Lei è stata mandata dal suo Prof. e si è mantenuta con la borsa normale, è rimasta contenta, le hanno fatto fare qualche operazione ma non conoscendo il tedesco ovviamente non ha potuto sfruttare tutte le possibilità del posto (clinica universitaria), lei era considerata solo un’ospite senza rapporto di lavoro con l’ospedale.
    Spero di essere stato quanto piü chiaro possibile, non esitare a scrivermi ancora se hai bisogno. Nel forum qualcuno ha scritto che la maggior parte dei medici svizzeri sono italiani, questo non è vero almeno per i cantoni tedeschi e francesi: la barriera linguistica è troppo dura. In Ticino è vero invece che lavorano molti specialisti italiani (soprattutto oncologi che si sono formati all’istituto tumori) o svizzeri italiani che si sono formati in Italia. Qualche giovane collega invece lavora in Ticino per un anno perché magari non è riuscito a entrare in specialità in Italia e poi ritenta il concorso in madrepatria (sempre per 3500-4000 euro mensili con le modalità di qui ti ho parlato).

    [/quote]

    webmaster
    Membro
    N. di post: 443

    Si, in Svizzera devi rivolgerti in prima battuta ai singoli ospedali. Il sito del mio è http://www.insel.ch, ricorda che è in un cantone di lingua tedesca. Per trovare il sito degli ospedali ticinesi a Lugano e Bellinzona vai su un qualsiasi motore di ricerca.
    Non dovrebbero essere i soli (sono pubblici), di solito ci sono anche tante cliniche minori o private dove le modalità di asunzione sono le stesse, cerca sempre con qualche motore di ricerca. Ciao buona fortuna

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.